Fonte foto: SS JUVE STABIA SPA
Fonte foto: SS JUVE STABIA SPA

(Di Lo Strillone) | LA GARA – Le vespe partono subito bene riuscendo ad ottenere una punizione al 3’ che però finisce alta e non impensierisce il portiere avversario. Dopo 5’ arriva la prima grande opportunità per il Catanzaro di passare in vantaggio: è una disattenzione difensiva da parte di Capece che lancia Letizia che da fuori ci prova ma la sua conclusione va fuori. Al 13’ i padroni di casa sono costretti ad effettuare una sostituzione per l’infortunio di Gamberetti che dà spazio a Spighi. La partita continua senza presentare azioni salienti fino alla fine della prima frazione di gioco. Il secondo tempo si riapre con la Juve Stabia in attacco: al 51’ ci prova Capece che, però, conclude alto. Dopo 12’ le vespe procedono con la prima sostituzione: Berardi lascia il suo posto a Canotto. All’81’ c’è una grandissima occasione per le vespe con Simeri che prova il tiro a volo ma la palla finisce alta sulla traversa. Dopo 8’ il Catanzaro si avvicina alla rete del vantaggio con Anastasi che ricevuto un cross prova la conclusione ma la sfera finisce fuori sopra la traversa. Alla scadenza dei 90’ il sign. Marchetti decreta 3’ di recupero che non servono né ai giallorossi, né alle vespe per sbloccare il risultato. Il match si conclude così con il punteggio fermo sullo 0-0 con la Juve Stabia che, quindi, passa a 2 punti in classifica.

Articolo letto 186 volte

La tua opinione conta! Commenta questo articolo